Una squadra che vola per lo scudetto

di Mattia Ledda

Milano viene umiliata ai playoff

La Dinamo non si ferma più… dopo la spinta del pubblico e dei tifosi sardi dal PalaSerradimigni vengono a conquistare la terza vittoria contro L’AX Armani di Milano che ritorna a casa senza una vitoria guadagnata.

Non staremo qui a spiegare se è nato prima l’uovo o la gallina, cioè se la Dinamo è davvero imbattibile oppure se L’AX Armani Milano viene prima di ogni merito sardo.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/06/03/playoff-basket-sassari-e-pozzecco-sono-invincibili-22-successi-consecutivi-e-finale-scudetto-il-fallimento-di-milano-e-totale/5227308/

Simone Pianigiani si dovrà arrendere dopo la partita persa 108-96 contro la relativa squadra: Banco di Sardegna. Pur avendo come giocatori: Smith, Thomas e Colley, autori rispettivamente di 29, 22 e 20 punti, con la migliore percentuale nel tiro da tre. Così Sassari conquista la 22esima vittoria consecutiva tra campionato ed Europe Cup, mentre Pianigiani incassa la prima eliminazione dai playoff.

Il primo quarto, per lunghi tratti, è stato tra i tentativi di fuga di Sassari e i rientri di Milano nella partita, però la Dinamo mostra la sua bravura offensiva, alla quale gli uomini di Pianigiani provano a rispondere con azioni ben costruite.

Con il passare dei minuti l’Olimpia è stata costretta a pagare le troppe palle perse e le azioni che non riuscivano.

Ma L’Armani non molla la presa e nel secondo periodo rientra in partita con un ritmo più deciso: trascinata da Nedovic, che è stato uomo assist e finalizzatore, e così torna sul -2 ed il punteggio è di 35-33. Ma dopo pochi secondi ritorna sul 37 pari grazie a James.

Così Milano mantiene alta l’intensità difensiva e conferma di avere trovato i giusti giocatori e la giusta forza in attacco grazie alla tripla di James che spinge avanti i campioni d’Italia (42-44) a 4 secondi dall’intervallo.

Nel proseguir del terzo periodo L’AX Armani Exchange è stata brava a restare resistendo al match, mentre la Dinamo fallisce più volte l’allungo decisivo.

Per questo motivo Milano ne approfitta, grazie alla spinta di James che mette la squadra in vantaggio. 88-89 è stato il punteggio a un minuto dalla sirena.

Entrambe le squadre stanno a pochi punti della vittoria, così le due squadre al termine del quarto periodo sono costrette ad iniziare i tempi supplementari.

Il supplementare inizia con un lungo botta e risposta, ma a metà periodo la partita viene portata avanti dalla Dinamo Sassari che con il bellissimo contropiede, portato a fine da Pierre, porta la Dinamo Sassari a 100-94 per i padroni di casa che mettono il punto esclamativo sulla partita.

Vincono alla fine con un punteggio di 108 a 96.

Nell’intervista il coach Gianmarco Pozzecco con l’emozione per la sua vittoria afferma:  

“Mai vista una cosa del genere in tutta la carriera, da giocatore e allenatore. Certe cose possono succedere solo nei posti speciali e Sassari lo è”

E’ da qui che lui e i suoi giocatori cominciano giorni di festa e di preparazione prima della prossima partita che li porterà alla conquista dello scudetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...