Angelica alla corte di Carlo Magno

di Alessio Filippi

Carlo, un giovane imprenditore decide di organizzare una festa per il giorno di Pasqua nel sua villa stupenda a Parigi.

Decide di invitare tutti i suoi dipendenti, però che siano accompagnati da una ragazza. Appena ricevuto l’invito, il capo del reparto della pubblicità Angalia sbianca, poiché non ha una fidanzata con cui andare alla festa. I giorni avanzano e i tentativi di Angalia di trovare una ragazza che lo accompagni sono sempre più vani.

Ormai manca solo un giorno e Angalia non ha trovato una ragazza che lo accompagni alla festa, il giovane ragazzo sa che farebbe una figuraccia se andasse alla festa da solo. Quando pensa di non poter più trovare una ragazza che lo possa accompagnare gli viene in mente sua sorella  Angelica e decide di andarle a chiedere se voglia accompagnarlo alla festa. Angelica non è molto convinta ma decide di accettare.

Arrivato il giorno della festa Angelica e Agalia si dirigono verso la festa con la macchina; arrivati, Agalia va a presentare Angelica a tutti i suoi colleghi e anche a Carlo: tutti rimangono sbalorditi dalla bellezza della giovane ragazza.

La festa inizia molto tranquillamente con gli antipasti, i primi e i secondi. Agalia però si sta annoiando, crede che la festa sia noiosa, quindi decide rianimarla.

Prima dell’arrivo del dolce Agalia si alza e con un coltello dà dei colpetti al bicchiere per attirare l’attenzione di tutti i presenti e dice: “Signori, vorrei lanciarvi una sfida: per chi riuscirà a battermi ad una gara di tiro con l’arco avrà la mano di mia sorella, ma il perdente dovrà darmi la propria auto”.

Tutti gli uomini presenti nella sala si alzano e iniziano a seguire Angalia. Angelica non è molto preoccupata perché sa che suo fratello è bravissimo al tiro con l’arco. Inizia la gara. Gli sfidanti si dividono in due gruppi da dieci e i primi due dei rispettivi gruppi si sfideranno in una finale. La sfida comincia e ciso i primi perdenti. Le partite nei gironi si concludono e vanno in finale Agalia e un altro ragazzo che lavora nel magazzino dell’azienda.

La sfida decisiva inizia: dopo diversi tiri Agalia  va vicino al centro ma il magazziniere prende il centro e vince.

Angelica, sconvolta dalla sconfitta del fratello, scappa verso casa, inseguita da due ragazzi innamorati di lei: Orlando e Ranaldo. Prima di lasciare la villa Angelica mangia un dolce su un tavolo all’ingresso e lo stesso fa qualche istante dopo Ranaldo. Questo dolcetto causa una strana sensazione ai due: Angelica comincia ad amare Ranaldo, mentre quest’ultimo comincia ad odiarla.

Angelica, per scappare da questa situazione, prende un aereo e va via per qualche mese. Tornata a casa, il padre e il fratello avevano promesso la mano della ragazza al vero vincitore della gara, perciò il vincitore porta con sé la ragazza nella sua villa.

Dopo qualche giorno Orlando va da Angelica per portarla via. Nello stesso momento arriva anche Ranaldo, Angelica per paura che i due litighino per lei decide di mandare Orlando a fare delle commissioni.

***

L’elaborato è frutto del lavoro di didattica a distanza proposto nell’ambito dello studio di Matteo Maria Boiardo: riscrittura del brano tratto dall’Orlando Innamorato come se fosse un racconto ambientato ai nostri giorni (era possibile utilizzare anche il dialetto).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...