Il mondo non è più in un solo punto

Poggio Nativo, 13/05/2020 Caro Qfwfq, ti scrivo questa lettera perché le cose che ho da dirti sono davvero tante e voglio perciò provare a spiegarti la situazione attuale del pianeta. Oggi il mondo non è più concentrato in un solo punto come ai tuoi tempi, lo spazio è davvero tanto ed è una gara a…

Lettera al Sig. Qfwfq

di Luca Falcone Fiano Romano,10/05/2020 Caro Sig. Qfwfq, ad oggi il mondo che noi conosciamo è veramente cambiato, siamo tutti un po’ più tecnologici, pensi, abbiamo inventato anche le cosiddette “automobili” che utilizziamo per spostarci più velocemente da un posto ad un altro. Abbiamo creato gli “aeroplani” con cui ci spostiamo volando nel cielo. Siamo…

Angelica alla corte di Carlo Magno

di Alessio Filippi Carlo, un giovane imprenditore decide di organizzare una festa per il giorno di Pasqua nel sua villa stupenda a Parigi. Decide di invitare tutti i suoi dipendenti, però che siano accompagnati da una ragazza. Appena ricevuto l’invito, il capo del reparto della pubblicità Angalia sbianca, poiché non ha una fidanzata con cui…

Angelica alla festa di Carlo

di Elisa Zingaretti Carlo, uomo ricco e potente, organizza una grande festa, alla quale invita moltissime persone, tra cui i familiari, gli amici e persino i dipendenti. È previsto un ricco banchetto e, per intrattenere gli ospiti, delle sfide a poker.  All’improvviso, scortata da quattro guardie del corpo, insieme al fratello, arriva una ragazza, talmente…

Carter, Hobs e la piccola Ginny

di Lorenzo Abadelli Prima di andare a dormire la piccola Ginny chiese al padre di raccontargli una storia e lui gli raccontò una vicenda che gli capitò negli ultimi mesi prima di andare in pensione. A distanza di mesi dalla fine del conflitto armato tra gli inglesi e i tedeschi – gli inglesi ebbero la…

Il volgo narra: ORLANDI INNAMORATO

di Lorenzo Augusto Crescenzi Omini e commari che stete d’ecco reuniti p’ascultà nove e belle cuse, stete attenti e sitti, e ascultete sta bella novella che voce mea pòzza cantà; e vedrete ‘e gesta ‘ncredibbili, ‘a fatica e le ‘nponenti prove che fece l’onorvole Orlandi pe l’amò ni tempi de Giovanni Gronchi. Nun ve pare…

Ungaretti: notte, sera e mattina

di Hermes Pedone Le tre poesie che mi hanno colpito di più di Giuseppe Ungaretti sono “Notte di maggio”,”Stasera” e “Mattina”. Credo che siano delle poesie molto particolari, soprattutto per lo stile con cui le ha scritte. Queste tre sono poesie che, a mio parere, hanno molto a che fare con la vita e la…

Giuseppe Ungaretti visto da me

di Anastasia Di Marco CASA MIA La poesia “CASA MIA” appartiene alla raccolta ”L’allegria” scritta da Giuseppe Ungaretti. La raccolta originale era “Il porto sepolto”, in seguito trasformata in “Allegria di naufragi” e a sua volta modificata e diventata “L’allegria” nel 1931. Il componimento  utilizza dei termini intensi di significato che suscitano sentimenti molto importanti;…

La peste e il Coronavirus

di Elisa Zingaretti Nella vita tutti soffriamo ed è umano provare compassione per chi soffre. Questa sofferenza può essere alleviata trovando conforto in qualcuno o in qualcosa che faccia dimenticare il dolore, anche se momentaneamente.  Boccaccio, nel proemio del Decameron, spiega proprio questo. Avendo vissuto anche lui l’esperienza della pestilenza, si rivolge alle donne che…